Nove sarebbe il numero perfetto, e nove di fatto erano in tutto i giocatori a disposizione del manager D'Arcais e dei coach Botteri e Schiavon per disputare la prima partita di campionato del Padova Baseball, squadra che, per il momento, è ancora condizionata dalle defezioni di alcuni giocatori a causa di infortuni ed impegni extra-sportivi.

Ma tutto ciò non ha impedito ai tifosi padovani, che hanno seguito in trasferta la squadra in quel di San Bonifacio (campo che ha ospitato la partita contro lo "Studio Gamma" Vicenza BSC) di poter assistere ad una partita piacevole, vivacissima e molto combattuta, durante la quale si sono alternate fasi di gioco favorevoli per entrambe le formazioni.

 

L'avvio dell'incontro vede protagonisti gli ospiti padovani, con Giovanni Faccini molto efficace sia sul monte di lancio che nel box di battuta.

Ed i primi quattro innings scorrono abbastanza velocemente con il Padova in vantaggio di tre punti a zero ma assolutamente "sprecone" incapace di capitalizzare il buon lavoro svolto in attacco nel riempire più volte le basi, lasciando poi arrivare l'immancabile terzo out di cambio campo senza rientrare a casa base.

Ed ovviamente, come una cambiale da pagare, tale circostanza peserà puntualmente sull'esito finale dell'incontro.

Ed infatti già al 5° inning il Vicenza, prese le misure sul lanciatore, riduce lo svantaggio di due punti, complice anche qualche errore difensivo che, ad avvio campionato, inevitabilmente bisogna mettere in preventivo.

 

Ma è al 7° inning, con Faccini necessariamente "messo a riposare" all'esterno sinistro, che gli avversari allungano con altri 5 punti ed un altro punto ancora nell'inning successivo.

8 a 4 il risultato finale decretato dal 27° out giunto dopo il quarto punto siglato dal Padova nel suo nono attacco.

 

Nel complesso comunque positiva la prova offerta dai padovani, con una squadra costituita da alcuni "giovani" e da parecchi "giovani uomini" che, folgorati dall'entusiasmo di ritrovarsi nuovamente insieme per affrontare un'avventura impegnativa, hanno dimostrato coraggio e determinazione sia nel terreno di gioco sia soprattutto dentro il dog-out.

E quindi, con Faccini sul monte ricevuto da Frigo, Spinelli - Fabris - Marcato - Botteri.M rispettivamente in prima, seconda, terza e SS, Gallo - Botteri.A - Vittadello in fondo a sinistra-centro-destra, l'appuntamento per la prossima partita, la prima casalinga di quest'anno, sarà al "Plebiscito" per le ore 19,30 di Sabato 13 aprile con avversario il temibile Rovigo.