News

Buone notizie anche da Romano d'Ezzelino

ROMANO D’EZZLINO / PADOVA 3 a 8

Una partita divertente ma sofferta, le cui parole d’ordine potrebbero essere: determinazione ed esperienza.

Ed infatti sono stati questi gli ingredienti che si sono resi necessari al Padova per recuperare “in extremis” una partita che stentava a decollare.

Il risultato finale d 8 a 3 per il Padova non lascia trapelare quell’incertezza che invece era perdurata lungo tutto l’incontro fino all’inizio del 9° inning, quando il risultato era ancora bloccato in parità 3 a 3.

Da un lato un Olimpic Romano decisamente combattivo e risoluto a non concedere nulla, anzi.

Dall’altro un Padova concentrato, che ha comunque concesso ben poco agli avversari, ovvero solo 3 punti in otto innings, ma che arrancava a concretizzare in “punti portati a casa” le numerose ma infruttuose battute.

Buona la prestazione dei lanciatori padovani con Vittadello partente (6 stikes-out agli avversari su 4 innings lanciati) costretto ad abbandonare il monte a causa di uno stiramento alla gamba, sostituito da Ferro che controlla anch’egli le mazze avversarie fino a metà del 7° inning (5 strikes-out).

Una difesa che lavora bene non basta tuttavia a mettere a sicuro una partita che vede il Padova sotto di due punti alla fine del 7° inning con il punteggio parziale di 3 a 1 per l’Olimpic.

Il finale di partita vede Faccini sul monte per il Padova che blocca ogni velleità degli avversari, che nemmeno riescono più ad arrivare salvi in prima base.

All’ottavo attacco arriva il pareggio per il Padova che affronta l’ultimo e decisivo inning fortemente motivato a riscattare una partita apparentemente appannata in attacco, nonostante le 7 battute valide realizzate fino a quel punto.

La determinazione e l’esperienza dei nostri ragazzi ha alimentato la loro voglia di vincere chiudendo la partita con un’infilata di 5 punti ottenuti con un cocktail di battute valide, volate, rubate, furbizia ed esperienza.

La formazione in campo ha visto qualche novità con Borracelli impegnato nel ruolo di ricevitore, alternatosi in prima base con Spinelli nel corso dell’ultimo inning; Botteri M., Marcato e Faccini a completare il campo interno, mentre agli esterni ritroviamo Baro, Botteri A. (sostituito da Gallo per infortunio al 7°) e Bernucci.

Lo score registra 2 valide ciascuna per Baro, Botteri M., Ferro, Marcato (suo il triplo determinante dell’ultimo inning) Spinelli; 1 valida per Faccini, Borracelli, Bernucci.

Domenica 30 giugno, l’importante appuntamento per lo scontro diretto con lo Studio Gamma Vicenza, primo in classifica, con l’opportunità per il Padova di ridurre il gap di due partite perse rispetto al Vicenza che, per contro, le ha vinte tutte.

Quindi, dopo le due settimane (il prossimo week-end  si riposa) di intensi allenamenti già programmati da D’Arcais, Botteri e Schiavon, il loro caloroso invito a ritrovare i propri tifosi allo Stadio Pomari di Vicenza, con play-ball alle ore 15.30.

18 Jun 2019

CONTINUA IL LAVORO CON LE SCUOLE

Sabato 8 giugno, un lungo serpentone colorato costituito dagli oltre 200 studenti della Scuola Media “Cellini” si è snodato lungo le vie del quartiere e, con l’assistenza logistica della Polizia Municipale sempre disponibile in questi casi, si è presentato puntuale alle ore 8.45 allo Stadio del Baseball Plebiscito.

Un ottimo modo per trascorrere la mattinata e festeggiare l’ultimo giorno di scuola con un maxi-torneo che ha visto impegnate tutte le classi, dalle prime alle terze.

La possibilità di svolgere questo bellissimo evento si era profilata durante l’anno scolastico in occasione delle molteplici sessioni di apprendimento del gioco che il Padova Baseball Softball Club aveva promosso e svolto all’interno della scuola stessa, grazie soprattutto alla disponibilità del Prof. Alberto Trevisanello.

Per gli studenti della “Cellini” il gioco-baseball non era una novità, in quanto già dallo scorso anno scolastico il Professore aveva introdotto anche il nostro sport quale disciplina di programma scolastico, riscontrando decisamente il favore e l’entusiasmo di tutti i ragazzi e ragazze.

Il rapporto sinergico che si è stabilito tra la Scuola Cellini ed Anna Zilio, Responsabile Tecnico del Settore giovanile del PBSC, ha consentito di organizzare un importante programma di diffusione e di apprendimento del baseball, in linea con quanto avveniva contemporaneamente anche in altri Plessi scolastici di scuole elementari, medie e Licei di Padova.

 

Durante la mattinata sono state svolte numerose partite, articolate sui 4 campi da gioco allestiti, con la supervisione arbitrale della stessa Anna Zilio, di Bruna Bertella, Margherita Fumagalli, Davide Paparone, Giovanni Schiavon e Andrea Zuin.

L’accesa finalissima è stata disputata tra la 3°A e la 3°B, enfatizzata dall’intensissimo tifo di tutti gli altri studenti e professori, presenti numerosi, assiepati a bordo campo e sulla tribuna centrale.

 

Positivo quindi il bilancio dell’attività svolta dal PBSC all’interno delle realtà scolastiche locali durante quest’ultimo anno di studi: numerosissime lo ore di “supporto tecnico e didattico”, offerte prevalentemente gratis, finalizzate a promuovere la diffusione del nostro sport nel mondo giovanile.

L’auspicio è quello di poter raccogliere quante più adesioni possibili da parte di tutti i giovani desiderosi di praticare il baseball ed il softball, incentivando anche durante l’estate l’attività della Scuola di Baseball/Softball che il Padova svolge due volte alla settimana al Plebiscito.

 

Si sta quindi concretizzando il programma di ricostruzione del proprio vivaio giovanile che consentirà al Padova Baseball, dalle prossime stagioni, di poter partecipare con le proprie squadre anche ai Campionati Regionali giovanili, squadre che costituiranno la linfa vitale per il futuro della Squadra “Senior” che quest’anno sta disputando, con grande soddisfazione, il Campionato Federale di Serie C.

 

15 Jun 2019

Partita al cardiopalma con il Bolzano BC

Partita intensa e combattuta quella del confronto casalingo del Padova contro il Bolzano di sabato 8 giugno. La squadra ospite ha dato gran filo da torcere ai padovani ed il punteggio finale parla chiaro: 4 a 3 per il Padova, al primo extra-inning giocato al tie-break.

Parte forte il Bolzano con 2 punti siglati sin dal primo attacco, punti che consolidano la sua supremazia fino al 4 inning con il Padova che, in progressiva rimonta, riesce così ad agguantare il pareggio nell'inning successivo.

Al sesto attacco, complice un balk chiamato al lanciatore padovano, il Bolzano passa nuovamente in vantaggio, ma viene subito raggiunto nello stesso inning con il punto siglato da Faccini, autore di un doppio, spinto poi a casa da una serie di basi su ball.

Il pareggio finale di 3 a 3 si profila nei tre inning successivi con il Padova "sprecone" che lascia sulle basi tre uomini nel corso dell'ottavo attacco.

Ma la tensione della partita, sempre giocata con grande intensità da entrambe le formazioni, si condensa tutta al 10 inning.

 

Il Bolzano dispone i suoi corridori in prima e seconda base e sul monte di lancio padovano ritroviamo ancora Giovanni Faccini, vero dominatore dell'incontro, che dopo 9 innings "gestiti" egregiamente (10 gli strikes-out ottenuti e solo 2 valide subite) non lesina la concentrazione ed il controllo indispensabili in situazioni come questa, e vanifica i tre tentativi di attacco del Bolzano, risolti con un bunt (che comunque ha fatto avanzare i corridori sulle basi) un ennesimo strike-out, e l'ultima volata felicemente annullata dall'ottimo Spinelli in prima base.

 

Tocca ora al Padova tentare la volata finale, ed in base ritroviamo Matteo Botteri in seconda, seguito da Faccini in prima.

Nel box di battuta è il turno di Alberto Botteri, il quale si ritrova sotto di due strikes dopo i primi due lanci.

Ma è proprio in situazioni come questa che l'esperienza ed il sangue freddo si rivelano sempre determinanti.

Ed infatti Botteri controlla e difende il piatto con almeno 5 o 6 palle "sprizzate" in foul, alla ricerca della "sua palla" che, sfortunatamente per il Bolzano, non si fa scappare infilando una valida che lambisce la terza base, con un razzo lungo-linea.

La corsa velocissima di Matteo Botteri dalla seconda a casa base innesca l'esplosione di entusiasmo dell'intera squadra e di tutto il pubblico presente per la bella e sofferta vittoria così ottenuta.

 

Lo score registra poche valide per il Padova (3 per Faccini ed 1 ciascuna per Botteri Alberto ed Andrea) oltre ad alcuni errori difensivi che impensieriscono ancora il manager Flores d'Arcais.

 

Ma la partita offerta dal Padova ha ripagato l'entusiasmo dimostrato dai numerosi tifosi presenti sugli spalti, lasciando ben sperare per un buon finale del girone di qualificazione.

Prossimi incontri: domenica 16 e 30 giugno a Romano d'Ezzelino e Vicenza, mentre per la prossima partita casalinga bisognerà attendere il 7 luglio, ospite il Rovigo.

11 Jun 2019

Vittoria per "manifesta" con il Trento

Si allunga la serie positiva per il Padova dopo la vittoria contro il Trento ottenuta sabato sera allo Stadio Plebiscito.

I Lupi Trentini, scesi in pianura agguerriti e determinati, hanno dimostrato sin da subito la loro intenzione di voler "vender cara la pelle" e già al secondo inning, siglati tre punti, passano momentaneamente in vantaggio per 3 a 2.

Ma nella parte alta del secondo inning il Padova allunga, portandosi al punteggio di 8 a 3 per poi, progressivamente, accumulare un buon bottino di punti che ha consentito la chiusura anticipata dell'incontro al 7° inning per manifesta superiorità.

15 a 4 il risultato finale di una bella partita, ricca di belle giocate, in particolare una spettacolare presa in tuffo di Sbarai, e numerose battute, con il pubblico di casa accorso numeroso ed uscito appagato.

Buono il bilancio dell'attacco con complessivamente 12 battute valide, oltre a numerose volate di sacrificio.

Ottimo l'esordio stagionale di Alberto Botteri, rientrato "operativamente" nei ranghi del Padova Baseball da alcune settimane, con 4 valide su 5 turni da DH - battitore designato.

2 valide anche per Frigo, Faccini, Spinelli ed 1 ciascuna per Baro, Bernucci e Fabris, autore quest'ultimo della battuta decisiva che ha chiuso l'incontro, portando a casa i punti che hanno consentito di raggiungere il "gap" necessario di 10 punti di distacco.

Ottima anche la prestazione dei lanciatori con Vittadello, partente per i primi 4 innings, che ha ben controllato l'attacco del Trento, accumulando 4 strike-out e facendo "ben lavorare" tutta la difesa.

Altrettanto per il rilievo Ferro che, al suo esordio stagionale sul monte di lancio padovano, ha ottenuto ben 9 strike-out su tre innings lanciati.

Soddisfatti il manager d'Arcais ed i coaches Botteri e Schiavon nel constatare la continua crescita tecnica dei giocatori e la loro capacità di gestire costantemente, con concentrazione, determinazione ed esperienza tutte le fasi del gioco.

Il prossimo appuntamento è programmato per sabato 8 giugno, ancora allo Stadio Plebiscito, alle ore 20,00 con ospite il Bolzano e con l'obiettivo di riscattare l'amara sconfitta subita in trasferta nel girone di andata.

Doveroso il ringraziamento del Padova Baseball a tutti i volontari del "Gazebo" che hanno allietato il dopo- partita dei giocatori con una generosa somministrazione di "pastasuta al sugo e bire fresche" oltre che a dolci, dolcetti ed affini.

04 Jun 2019

Padova corsaro a Rovigo

Vittoriosa trasferta per il Padova Baseball impegnato nel secondo "derby" stagionale contro i cugini del Rovigo. Bella ed avvincente partita che si è conclusa con il punteggio di 11 a 7 a favore dei padovani, di fatto più impegnativa rispetto alla precedente di andata.

Parte bene il Padova in vantaggio di 5 punti già alla fine del 2° inning, ma non si fa attendere l'impeto di rimonta dei Padroni di casa che accorciano progressivamente il distacco, senza mai riuscire tuttavia ad agguantare il pareggio. Al 7° inning il Rovigo incalza sul parziale di 8 a 7, ma nei successivi due innings conclusivi il Padova allunga, concretizzando il buon lavoro svolto dal box di battuta, per raccogliere gli ultimi 3 punti che decretano la conclusione dell'incontro.

Se d un lato l'attacco del Padova si è dimostrato adeguatamente efficace con 2 valide per Borracelli, Faccini e Spinelli - 1 valida per Mazzucato e Matteo Botteri (triplo), non altrettanto si può dire per il lavoro in difesa che necessita ancora di una "attenta registrazione" per evitare che in futuro possano verificarsi nuovamente errori che poco hanno a che fare con l'efficacia che una difesa, "teoricamente" sempre attenta, dovrebbe puntualmente esprimere.

Soddisfatto nel complesso il manager D'Arcais che tuttavia punta l'indice su quella serie di "errori di distrazione" (di scolastica memoria) con palle sfuggenti e malevoli, solo apparentemente indomabili, infarciti peraltro da qualche ingenuità tattica.

Tutto ciò comunque non contamina l'entusiasmo e la vitalità dei Ragazzi del Padova, che sempre hanno ravvivato la partita ed il dug-out, confermando costantemente la loro voglia di voler ben giocare, divertirsi e portare a casa risultati utili.

Solido il monte di lancio con Faccini impegnato per tutti i 9 innings, ottimamente supportato da Frigo che, con un incessante lavoro di regia, ha fermato tutte le "palle impossibili" sovente lanciate per "sorprendere" i battitori avversari.

Spinelli, Ferro (Fabris), Mazzucato, Botteri M. disposti nel campo interno, mentre agli esterni sono stati schierati Gallo ( Baro), Botteri A. e Borracelli.

Il prossimo appuntamento con i propri tifosi al Plebiscito è previsto per Sabato 1 giugno con ospite il Trento, alle ore 20,00.................... tempo permettendo.

 

 

 

28 May 2019

Anche al Liceo Curiel si gioca a baseball& softball

Il maltempo non ha concesso il bis rispetto a quanto era avvenuto sabato mattina11 maggio,  sul Campo di Baseball Plebiscito, che aveva ospitato circa 70 studenti delle classi seconde e terze del Liceo Scientifico Curiel per praticare "dal vivo e dal vero" in campo aperto il baseball misto softball.

La seconda sessione di attività, programmata per la mattinata di sabato 18 maggio, ha dovuto necessariamente essere svolta all'interno della palestra del Liceo, vista l'inclemenza di Pluvio.

Ma ciò non ha impedito che questa manifestazione potesse concretizzarsi in un'altra bellissima esperienza per i giovani studenti-allievi-atleti che si sono cimentati in numerose "partitelle", brevi ma scattanti, che hanno impegnato ben altre 8 classi delle varie sezioni di seconda e terza.

 

Grazie all'impegno personale di Anna Zilio, responsabile del settore giovanile, e delle sue collaboratrici Suellen, Valentina, Margherita, Bruna e Serena, ma soprattutto grazie alla disponibilità della Prof.ssa Cristina Silvestri, anche quest'anno si è potuta concretizzare l'iniziativa di collaborazione tra il Liceo Scientifico Curiel ed il Padova Baseball Softball Club, articolata in un progetto di 70 ore di attività che ha coinvolto 14 classi.

Da un lato l'opportunità di promuovere la conoscenza e la diffusione del nostro sport e dei valori etici e morali che lo alimentano, dall'altro l'occasione di favorire l'incontro di numerosissimi giovani con una realtà sportiva, ed un modo di praticare sport che, assimilati i concetti di base e fatti propri gli apparentemente incomprensibili "meccanismi di regole", ha invece consentito di dar vita a vivaci confronti ove agonismo e spirito competitivo non sono mai mancati.

Esagerando potremmo parlare sicuramente di un "elevatissimo livello tecnico" espresso indifferentemente da tutti gli studenti impegnati, circostanza difficilmente opinabile visto che, per molti di essi, il baseball rappresentava fino a poco fa un "perfetto sconosciuto".

Di fatto tutti i ragazzi/e, nessuno escluso/a, ai quali vanno i complimenti del Padova Baseball e Softball, hanno puntualmente dimostrato interesse, voglia di fare e di partecipare, spirito di squadra e solidarietà reciproca, ingredienti questi che ci consentono di riconoscere in questi giovani tutte le prerogative necessarie per attribuire loro un ruolo da protagonisti in un futuro proiettato alla crescita morale e civile della nostra Società.

 

 

24 May 2019

Buona l'ultima d'andata

Si è conclusa la prima fase del Campionato Federale Serie C, che prevede l'alternarsi di un girone  "di andata", un successivo "di ritorno" ed una ulteriore "andata", per concludersi con l'ultima partita prevista per fine luglio.

Positivo il bilancio per la squadra del Padova Baseball che si presenta all'avvio del girone di ritorno con 3 vittorie e 2 sconfitte, entrambe subite in trasferta, riuscendo a disputare tutte le partite previste in calendario e scampando fortunosamente il rischio di un loro rinvio per maltempo.

 

Sabato sera, di fronte al proprio pubblico di accaniti sostenitori, presenti sugli spalti nonostante il maltempo, il Padova ha agevolmente superato la squadra rivale dell'Olimpic Romano Baseball di Romano d'Ezzelino con il punteggio di 7 a 1, seppur la partita sia stata necessariamente interrotta all'inizio del 6° inning dopo un'intensa pioggia con conseguente allagamento del diamante.

 

I primi 5 innings hanno registrato il netto predominio dei Padroni di Casa, efficaci in attacco con 6 battute valide, due per Fabris e Faccini ed una ciascuno per Marcato e Botteri A.

In fase difensiva, ad integrazione dell'ottimo lavoro svolto dal monte di lancio da Giovanni Faccini, che ha accumulato complessivamente 8 strikes out, i padovani hanno effettuato efficaci azioni di gioco che hanno bloccato il tentativo degli avversari di riagguantare il loro svantaggio, timidamente accennato al 5° inning con l'unico punto siglato a seguito dell'unico errore difensivo dei padovani.

 

Soddisfatti i manager/coach D'Arcais, Botteri e Schiavon che riscontrano un progressivo miglioramento sia della qualità del gioco in difesa, ma sopratutto in attacco, con molte "palle toccate", pochissimi strikes-out, molte basi rubate e grande vivacità nel dug out.

 

La prossima partita, la prima del girone di ritorno, verrà disputata sabato 19 maggio con "play-ball" puntuale alle ore 19,30, nuovamente nel diamante del Plebiscito, contro lo Studio Gamma Vicenza.

13 May 2019

SEconda vittoria per la serie "C"

Seconda vittoria consecutiva per la compagine padovana impegnata in trasferta contro il Trento. La partita si è conclusa in anticipo all'ottavo inning con il punteggio finale di 14 a 1 a favore del Padova, sceso in campo con una formazione leggermente rimaneggiata a causa di alcune assenze ed infortuni.

 

Novità in diamante con Matteo Botteri spostato in seconda base e Giovanni Faccini interbase, Riccardo Mazzucato in terza mentre la prima base è stata ottimamente difesa dalla "new entry" Edoardo Borracelli, autore anche di due battute valide, che solo da poche settimane si è aggiunto al roster a disposizione del manager d'Arcais e dei coach Botteri e Schiavon.

Sul monte, sempre ben ricevuti da Alessandro Frigo, si sono alternati per quattro innings ciascuno, Riccardo Vittadello (3 strike-outs) e Stefano Sbarai (6 strike-outs) quest'ultimo nuovamente sul monte di lancio dopo un periodo di recupero a seguito di un infortunio.

Andrea Botteri, Emanuele Baro e Davide Gallo in qualità di "giardinieros" rispettivamente a sinistra-centro-destra.

Positivi i miglioramenti registrati nelle azioni difensive del Padova, con nessun errore e due doppi giochi ben innescati ed efficacemente conclusi nei momenti più delicati delle fasi offensive avversarie.

L'attacco del Padova, con 6 valide al suo attivo, si sintetizza metaforicamente con la lenta degustazione di un cocktail di "battute, basi su ball ed errori difensivi" offerto dai pur diligenti "Lupi Trentini", che ha consentito alla squadra ospite di raccogliere progressivamente il consistente vantaggio che ha caratterizzato l'esito finale dell'incontro, cocktail corroborato dall' "olivetta" degustata da Giovanni Faccini autore di un fuoricampo

 

Interessantissimo anche il "post partita" per i giocatori padovani, che non hanno esitato ad apprezzare i gustosi hot-dog, le patatine, la pastasciutta e le birre, gentilmente offerte dall' ASD TRENTO BASEBALL, alla quale vanno certamente i complimenti ed i ringraziamenti da parte di tutto il Padova Baseball Softball Club per la generosa ospitalità.

01 May 2019

Sabato mattina con la Scuola Media Donatello di Padova

Disposti a tutto pur di evitare il "martirio quotidiano" sui banchi di scuola, nella mattinata di sabato 27 aprile, 60 studenti delle classi seconde della Scuola Media "Donatello" hanno letteralmente invaso il campo di gioco dello "Stadio Plebiscito" per dedicarsi "amina e corpo" alla pratica del baseball, con un mini-torneo a sei squadre.

L'iniziativa, promossa dal Padova Baseball Softball Club ed organizzata in prima persona da Anna Zilio, supportata ottimamente dalle collaboratrici Suellen Mason, Valentina Sist, Margherita Fumagalli, Bruna Bertella, Serena Seghizzi e con la "partecipazione straordinaria" di Giovanni Schiavon, ha costituito l'epilogo della proficua attività di collaborazione con l'Istituto Scolastico, avviata sin dallo scorso mese di marzo, per promuovere e diffondere il nostro sport nell'ambito scolastico.

Un ringraziamento particolare ai "poliziotti di quartiere" che, in sella alla loro motocicletta, hanno garantito il trasferimento dei ragazzi/e in assoluta tranquillità e sicurezza lungo le vie di quartiere.

 

I prossimi appuntamenti vedranno impegnati il Liceo E. Curiel (sabato 4 e 11 maggio) e la Scuola Media Cellini (sabato 8 giugno) mentre continua con buoni risultati l'attività della "Scuola di Baseball", avviata dall'inizio dello scorso mese, nei pomeriggi del martedì e giovedì.

 

 

27 Apr 2019

Buona la prima in casa

Brillante vittoria del Padova Baseball nell'incontro disputato sabato 13 aprile, allo Stadio Plebiscito, contro i cugini del Rovigo Baseball Softball Club.

La partita si è conclusa, dopo il settimo attacco del Rovigo, per manifesta superiorità con il punteggio di 13 a 3.

Dopo aver espresso per cinque anni consecutivi il Baseball al massimo livello Nazionale, ora la squadra del Padova si è riproposta al proprio pubblico, accorso numeroso, con la nuova compagine impegnata nel Campionato Federale di Serie C.

Una squadra che, forte della presenza di "atleti nostrani" con provata esperienza pluriennale, si è presentata con tutte le carte in regola per dimostrare la propria determinazione e competitività, ammantata da quel velo di "dejà vu " che ha quasi il sapore di un "usato garantito".

Per gli "addetti ai lavori" ed i tifosi più affezionati è stata una piacevole sorpresa ritrovare e rivivere quel clima di appassionato agonismo che aveva sempre caratterizzato l'attività della squadra padovana, prima del suo approdo al livello "professionistico", e che le aveva consentito di coronare nel 2013 la conquista dello scudetto del Campionato Nazionale di A2.

 

L'inizio dell'incontro rivela alcuni "chiaro-scuri" per la squadra del Padova, con una palla pigra nel volersi insaccare nei guanti dei patavini, complici alcuni errori che dovranno essere risolti con una messa a punto degli schemi difensivi cosicché, dopo il terzo attacco del Rovigo, il Padova è sotto di due punti.

Ma il consuntivo dello score parla chiaro: 10 le battute valide per il Padova con Botteri Matteo e Spinelli a guidare un attacco molto incidente, che consente ai padroni di casa di accorciare le distanze prima, e successivamente superare l'avversario già dal 5° inning, con un progressivo allungo fino all'esito finale.

Un accento deve essere posto sulla prestazione del lanciatore padovano Giovanni Faccini che, pur gravato da un leggero fastidio all'inguine, registra complessivamente 16 strike out nei confronti degli avversari

Nonostante qualche errore di troppo può considerarsi positiva , nel complesso, l'efficacia difensiva della squadra padovana che ha saputo contenere l'impulso di recupero del Rovigo ad un unico punto nel corso del 5° inning.

 

Il post-partita è stato deliziato dall'assunzione di una genuina "dose di carboidrati", sapientemente somministrata da tutti/e gli addetti e volontari, i cosiddetti "gazebisti", ai quali và il sincero ringraziamento di tutto il Padova Baseball Softball Club.

 

Il calendario prevede il prossimo incontro del Padova il 28 aprile a Trento, mentre l'appuntamento con i propri tifosi sarà per il 11 maggio, sempre di sabato sera, contro la squadra del Romano d’Ezzelino.

 

15 Apr 2019

LA PROVA DEI NOVE


Nove sarebbe il numero perfetto, e nove di fatto erano in tutto i giocatori a disposizione del manager D'Arcais e dei coach Botteri e Schiavon per disputare la prima partita di campionato del Padova Baseball, squadra che, per il momento, è ancora condizionata dalle defezioni di alcuni giocatori a causa di infortuni ed impegni extra-sportivi.

Ma tutto ciò non ha impedito ai tifosi padovani, che hanno seguito in trasferta la squadra in quel di San Bonifacio (campo che ha ospitato la partita contro lo "Studio Gamma" Vicenza BSC) di poter assistere ad una partita piacevole, vivacissima e molto combattuta, durante la quale si sono alternate fasi di gioco favorevoli per entrambe le formazioni.

 

L'avvio dell'incontro vede protagonisti gli ospiti padovani, con Giovanni Faccini molto efficace sia sul monte di lancio che nel box di battuta.

Ed i primi quattro innings scorrono abbastanza velocemente con il Padova in vantaggio di tre punti a zero ma assolutamente "sprecone" incapace di capitalizzare il buon lavoro svolto in attacco nel riempire più volte le basi, lasciando poi arrivare l'immancabile terzo out di cambio campo senza rientrare a casa base.

Ed ovviamente, come una cambiale da pagare, tale circostanza peserà puntualmente sull'esito finale dell'incontro.

Ed infatti già al 5° inning il Vicenza, prese le misure sul lanciatore, riduce lo svantaggio di due punti, complice anche qualche errore difensivo che, ad avvio campionato, inevitabilmente bisogna mettere in preventivo.

 

Ma è al 7° inning, con Faccini necessariamente "messo a riposare" all'esterno sinistro, che gli avversari allungano con altri 5 punti ed un altro punto ancora nell'inning successivo.

8 a 4 il risultato finale decretato dal 27° out giunto dopo il quarto punto siglato dal Padova nel suo nono attacco.

 

Nel complesso comunque positiva la prova offerta dai padovani, con una squadra costituita da alcuni "giovani" e da parecchi "giovani uomini" che, folgorati dall'entusiasmo di ritrovarsi nuovamente insieme per affrontare un'avventura impegnativa, hanno dimostrato coraggio e determinazione sia nel terreno di gioco sia soprattutto dentro il dog-out.

E quindi, con Faccini sul monte ricevuto da Frigo, Spinelli - Fabris - Marcato - Botteri.M rispettivamente in prima, seconda, terza e SS, Gallo - Botteri.A - Vittadello in fondo a sinistra-centro-destra, l'appuntamento per la prossima partita, la prima casalinga di quest'anno, sarà al "Plebiscito" per le ore 19,30 di Sabato 13 aprile con avversario il temibile Rovigo.

09 Apr 2019

Prima uscita casalinga

Ad una settimana dall'avvio del Campionato Nazionale di Serie C, la squadra del Padova è scesa in campo, per la prima volta nel terreno di gioco del Plebiscito, con un'amichevole contro il Conegliano.

Non brillante la prestazione della squadra, gravata tuttavia da alcune assenze per infortuni ed indisposizioni, con significative lacune ed incertezze difensive e un'incisività in attacco decisamente insufficiente.

L'esperienza è stata in ogni caso molto utile allo Staff Tecnico, impegnato e mettere a fuoco le carenze della squadra e ad adottare gli opportuni accorgimenti, in occasione dei prossimi allenamenti, per affrontare con determinazione la prossima stagione agonistica.

La prima giornata di Campionato vedrà il Padova impegnato in trasferta, domenica 7 aprile alle ore 15.30 allo Stadio "Ai Pomari" di Vicenza, per il primo confronto contro lo Studio Gamma Vicenza.

La prima partita casalinga è prevista invece per il sabato successivo, 13 aprile alle ore 19,30 contro la squadra del Rovigo.

 

Successivamente all'amichevole disputata in mattinata, nel pomeriggio della piacevolissima ultima domenica di marzo, nel diamante del Plebiscito si è svolto un doppio incontro amichevole della categoria "promo" tra i giovanissimi padovani seguiti da Anna Zilio e la squadra del "Crazy" di San Bonifacio (VR).

Palpabile l'entusiasmo dei giovani atleti impegnati nel gioco, supportati dai relativi Tecnici e dai numerosi genitori puntualmente accorsi sugli spalti per assistere all'evento.

Per tutti loro il sentito ringraziamento del Padova Baseball Softball Club.

02 Apr 2019

Finalmente in campo !!!

Positivo il debutto stagionale della squadra di Serie C del Padova Baseball, impegnata sabato scorso 23 marzo in un'amichevole a Ponte di Piave.
Dopo cinque anni di prestigiosa partecipazione ai massimi livelli del Baseball Nazionale, l'avvio dell'attività precampionato ha assunto un particolare significato per la nuova squadra del Padova Baseball Softball Club, costituita dal gruppo di atleti che con vivace entusiasmo hanno aderito al richiamo lanciato dalla Società nel dicembre scorso, per vivere una nuova scommessa del baseball padovano.
L'occasione ha consentito ai tecnici d'Arcais, Botteri e Schiavon di verificare le condizioni atletiche e la preparazione tecnica dei giocatori, con lo scopo di calibrare le prossime sessioni di allenamento all'aperto soprattutto in funzione delle impegnative scadenze legate all'imminente avvio del Campionato.
Il prossimo appuntamento è programmato per Domenica 31 marzo, alle ore 10,30 al Campo Plebiscito, con un'altra amichevole contro il Conegliano, occasione per il Direttivo del Padova di poter salutare i tifosi e presentare il roster della nuova squadra.
Nel pomeriggio della stessa giornata verrà disputato un doppio incontro della categoria "promo",con il Crazy di San Bonifacio (VR), occasione per richiamare nell'impianto del Plebiscito la partecipazione di molti genitori ed appassionati nel nostro sport.

24 Mar 2019

Modificato il calendario di serie C

E' stato modificato il calendario del Campionato Nazionale Serie C a seguito del ritiro del Vicenza Palladio, che limiterà la propria partecipazione al solo Campionato di Serie B.

Ora il Padova Baseball disputerà il campionato nel Girone D ed il primo impegno è previsto in trasferta il 07 aprile contro lo Studio Gamma Vicenza allo stadio Pomari. Restano confermati gli appuntamenti con i propri tifosi per le partite casalinghe che verranno tutte disputate il sabato sera, a partire dal primo impegno il 13 aprile alle ore 19,30 con avversaria la squadra del Rovigo Baseball.

Il calendario completo è disponibile nel sito ufficiale F.I.B.S.  - http://www.fibs.it/it/calendari-e-statistiche/campionati-nazionali/fibscalendario/5574.html

 

Molto fitta anche l'agenda dell'attività promozionale organizzata dalla Società, che vede in Anna Zilio, neo responsabile del Settore Giovanile dal Padova Baseball Softball Club, e nelle sue collaboratrici Suellen Mason, Valentina Sist, Margherita Fumagalli, Bruna Bertella e Serena Seghizzi  le principali artefici del processo riorganizzativo che mira a ricostituire nelle file del Padova un ampio vivaio di giovani atleti, attingendo quanto più possibile dalle realtà scolastiche cittadine.

Sin dai primi giorni di aprile e fino alla fine dell'anno scolastico, nell'impianto del Plebiscito verranno ospitate numerose sessioni di apprendimento del baseball e del softball, articolate anche in veri e propri tornei scolastici, che coinvolgeranno il Liceo Curiel, il Liceo Europeo, le Scuole Medie Cellini e Donatello.

 

Oltre all'ampia partecipazione degli studenti prevista per queste iniziative, verrà esteso il coinvolgimento dell'intera cittadinanza in occasione della manifestazioni organizzate da altre Associazioni Sportive alle quali aderisce anche il Padova Baseball Softball Club, fra queste la "Festa dello Sport" il 5 maggio nell'Impianto Sportivo di via Schiavone ed il 19 maggio alla "Festa di San Precario" al Parco Milcovich in zona Arcella.

 

20 Mar 2019

Finiti i lavori in campo

Sono stati completati da poche ore i lavori, puntualmente ed ottimamente eseguiti dall'Amministrazione Comunale, a cui vanno i ringraziamenti del Padova Baseball Softball Club per il ripristino del terreno di gioco martoriato dal profondo solco che si era reso necessario eseguire per la riparazione del tubo dell'acquedotto che attraversa l'intero impianto.

Grazie all'impegno dell'inossidabile Gianni Boldrin, il campo si presenta ora in condizioni idonee per riprendere l'attività all'aperto, nonostante un inverno quasi senza pioggia.

Semaforo verde quindi per i giocatori del Padova Baseball e Softball Club e per quelli di tutte le Associazioni che ad oggi hanno già sottoscritto l'accordo per l'utilizzo dell'Impianto, sulla base dei criteri di salvaguardia della pubblica incolumità e della tutela degli atleti dagli infortuni, comunicati alle varie Associazioni a ottobre 2018.

Intensa l'attività promozionale attuata finora dal Padova Baseball e Softball Club all'interno di varie scuole cittadine, attività che culminerà con una serie di iniziative collettive, organizzate in orario scolastico, che verranno svolte nel “diamante del Plebiscito”.

Dopo aver ospitato fino a fine febbraio l'attività dell'Accademia del Veneto, nell'impianto è imminente l'avvio della Scuola di Baseball e Softball, organizzata dal Padova. Saranno coinvolti numerosi giovani atleti da 6 a 14 anni, per i quali sarà disponibile un corso, totalmente gratuito, di avviamento alla pratica del nostro sport, con particolare riguardo ai giovanissimi che si dedicheranno al “minibaseball”.

09 Mar 2019

......manca poco più di un mese

Disponibile nel sito ufficiale F.I.B.S. (http://www.fibs.it/it/calendari-e-statistiche/campionati-nazionali/fibscalendario/5575.html) il calendario ufficiale del Campionato di Serie C - girone E,  (a breve anche sul sito)che vedrà impegnata la squadra del Padova Baseball Softball dal prossimo 14 aprile in trasferta contro il Ponte di Piave.

Come durante la passata esperienza in IBL ed A1, tutte le partite casalinghe verranno disputate il sabato sera in modo da offrire nuovamente ai propri tifosi l'opportunità di poter assistere agli incontri in condizioni di assoluto relax.

Sin dalla prima settimana di marzo sono iniziati gli allenamenti all'aperto, ed il primo appuntamento stagionale con i propri tifosi è fissato per il prossimo 4 maggio, allo Stadio Plebiscito, contro la squadra di Trieste.

Il 18 maggio il primo derby cittadino contro i cugini RedHawks, mentre campionato si protrarrà fino al 20 luglio con l'ultima partita in casa contro lo Staranzano.

 

 

06 Mar 2019

Il Padova Baseball Softball Club riparte dalla serie "C"

Dopo un paio di riunioni interlocutorie e constatato che piu' di una decina di giocatori hanno confermato con entusiasmo la propria disponibilita', il Padova Baseball Softball Club iscrivera' al prossimo campionato seniores la propria squadra di serie "C", programmando gia' questa sera al "PalaBobo" il primo allenamento dedicato alla battuta. La dirigenza e' in contatto con un tecnico straniero, che gia' conosce l'ambiente padovano, a cui vorrebbe affidare la guida della squadra e averlo inoltre come ulteriore referente per la scuola di baseball che partira' da marzo presso gli impianti del Plebiscito. Nel frattempo, per promuovere il baseball e il softball in ambito giovanile, si stanno concretizzando le iniziative avviate con alcune scuole della zona per organizzare delle lezioni gratuite in orario curricolare o extra curricolare

15 Jan 2019

Eletto il nuovo consiglio direttivo

Nell'ultima assemblea straordinaria dell'A.S.D. Padova Baseball Softball Club e' stato eletto il nuovo consiglio direttivo che risulta essere cosi' composto
Presidente : Balin Umberto
VPresidente: Flores d'Arcais Marco
Consiglieri: Battocchia Annalisa, Botteri Giuliana,Schiavon Giovanni,Tommasin Michela, Zuin Piero Andrea
segretario : Ballerin Tiziana
Un grazie di cuore a "Bobo" per tutto quello che ha dato e fatto, negli anni in cui ha guidato la nostra societa', portandola ai vertici del baseball nazionale

01 Jan 2018